Progetto di bilinguismo

La definizione di bilinguismo è la capacità di dominare contemporaneamente due lingue.

 

Partendo dalla certezza che l’inglese rappresenta la lingua essenziale per un primo immediato livello di comprensione fra  individui di nazionalità diversa, una scuola bilingue italiano/inglese è sicuramente il mezzo più indicato per  agevolare, sin dai primi anni di esperienza scolastica il passaggio dalla lingua madre alla lingua straniera    

 

La nostra scuola con il Progetto di bilinguismo vuole aprire una  “finestra di opportunità” per dare  ai bambini la possibilità di apprendere il più precocemente possibile la lingua inglese in modo semplice e naturale attraverso un percorso educativo–didattico offerto da un insegnante di madre lingua inglese.

 

E’ noto che i bambini in questa particolare fascia d’età sono nella fase di perfezionamento delle competenze linguistiche relative alla lingua madre e padroneggiano ancora tutti quei meccanismi innati che hanno acconsentito l’approccio alla comunicazione fin dai primi giorni di vita.

Ci si riferisce alla loro capacità di cogliere significati non soltanto attraverso le parole, ma soprattutto  attraverso il linguaggio non verbale (gesti, postura, intonazione, espressione del viso…)

 

Il Progetto prende forma proprio facendo leva su queste straordinarie capacità per innescare un processo cognitivo e comunicativo alternativo alla lingua madre.


 

Ruolo dell’insegnante/Intenzionalità educativa

 

- Il ruolo dell’insegnante madre lingua inglese consiste nel creare un

 ambiente facilitatore di accostamento alla nuova lingua che  garantisca

 la comprensione del messaggio con l’uso :

  1. di un lessico concreto,
  2. di un’intonazione per sottolineare le parole chiave dell’enunciato,
  3. di gesti convenzionali e rappresentativi

 


Finalità  e obiettivi generali del Progetto


- Avviare gradualmente i bambini alla sonorità  della lingua inglese,

- fare entrare il bambino in contatto con una realtà lessicale diversa

  dalla lingua madre, 

fare familiarizzare il bambino con la lingua inglese nelle attività di

  routine,

consentire al bambino di  sperimentare in modo spontaneo il nuovo

  strumento di comunicazione.